Talent Retention: la grande sfida delle aziende

Durante gli ultimi anni per le aziende è nata una nuova sfida: mantenere con sé i migliori talenti. Nonostante il tasso di disoccupazione in Italia sia del 9%, i profili più tecnologici o altamente richiesti ormai non si accontentano più di quello che possono offrire la maggior parte delle aziende.

A causa della pandemia Covid-19 e la progressiva implementazione dello smart working, modelli di lavoro basati sulla flessibilità e sulla fiducia e che possano adattarsi alle necessità attuali, hanno catturato l’attenzione sia di giovani che di profili senior.

Stiamo vivendo un ribaltamento del paradigma lavorativo come precedentemente inteso. Per non rimanere indietro, scopri insieme a noi le strategie che ti permetteranno mantenere un team motivato nella tua azienda.

Vieni con noi e scopriamolo in questo post!

L'importanza di mantenere il talento

Nonostante molte aziende siano state restie ad attivare strategie per trattenere il talento umano nelle organizzazioni, è ormai un must per CEO, responsabili di HR, direttori e manager, avere un piano di sviluppo professionale per i dipendenti per evitare un’elevata rotazione nei team.

Un alto tasso di rotazione dei membri dell’organizzazione comporta:

  • Investire più risorse economiche e temporali;

  • Un deficit nel funzionamento dell’organizzazione;

  • Bassi livelli di entusiasmo da parte dei dipendenti;

  • Sensazione di instabilità nel progetto.

Al contrario, quando i dipendenti si allineano con gli obiettivi dell’azienda, il talento funge da richiamo per i nuovi talenti e il coinvolgimento dei dipendenti è molto più alto, riflettendosi nei risultati ottenuti.

ritenzioni-di-talenti

 

Come fidelizzare il talento?


Fidelizzare il talento è stata la tematica più in voga durante i mesi di pandemia e finalmente ha permesso di rispondere a domande che da tempo erano state poste da dipendenti e da aziende, come: “Che fattori entrano in gioco quando un dipendente decide di lasciare una compagnia per un’altra?”

È importante distinguere diversi tipi di motivazioni che possono condurre un professionista a non sentirsi ascoltato o totalmente a suo agio all’interno di un’organizzazione:

  • L’esistenza di una politica di revisione salariale con coerenza interna ed esterna.

  • Lo stipendio emozionale che rispetti la motivazione e la fiducia dei professionisti.

  • Una leadership che consenta un’ascesa professionale dei dipendenti.

  • Spazi di apprendimento collaborativo in cui si sviluppino altre abilità, come le lingue, gli hobby o la formazione interna.

    ritenzioni-di-talenti-umani

 

4 Strategie per trattenere il talento dei dipendenti 

Una volta analizzata l’importanza del trattenere il talento all’interno dell’azienda, vogliamo darti 4 tips che potranno aiutarti a fidelizzare il talento ed attrarre sempre nuovo talento nell’azienda, affinché possano rimanere allineati i tuoi obiettivi e valori con il capitale umano.

 

Fai un’offerta che a cui non possono dire di no

All’interno della proposta di lavoro, mostra loro tutte le sfide con cui dovranno cimentarsi ogni giorno, ma non dimenticare di sottolineare con orgoglio i valori e i benefit, non solo a livello salariale, ma anche emozionale. Poter conciliare vita personale e professionale è una priorità ed è bene ricordare che è una realtà riconosciuta nella vostra organizzazione.

Trasparenza 

Condividi gli obiettivi aziendali e rendili partecipi del progetto: se l’azienda raggiunge gli obiettivi prefissati, sarà merito di tutto il team. Promuovi un ambiente pre-assunzione che trasmetta tutto il potenziale del progetto, con una solida esperienza dei candidati e con punti di incontro tra loro e i componenti del team affinché sappiano direttamente cosa aspettarsi dall’ambiente di lavoro.

Strategie di sviluppo professionale

Retribuzione flessibile, un ambiente di feedback e stima reciproca che li aiuti a raggiungere i loro obiettivi, formazione continua o progetti formativi linguistici. La conoscenza non occupa spazio: previeni il burn-out prima che sia troppo tardi.

Formazione linguistica

L’inglese è la lingua del business e permette ai tuoi dipendenti non solo di ascendere a livello interno, ma anche alla tua azienda di espandersi a livello internazionale. Offri al tuo team una formazione flessibile e che si adatti alle sue necessità e farai sì che la comunicazione in inglese non sia più un problema per ognuno di loro.

Se stai cercando un fornitore, che ne dici di una demo gratuita con Twenix?

Nueva llamada a la acción